Coronavirus e la stupidità degli italiani

Qui si può chiacchierare di qualunque argomento... nel rispetto del regolamento!

Re: Coronavirus e la stupidità degli italiani

Messaggiodi SunnyExplorer il 27/07/2021, 9:54

Pienamente daccordo!!!! :applausi: :applausi: :applausi: :applausi:
SunnyExplorer
chinadiscepolo
 
Messaggi: 303
Iscritto il: 03/11/2013, 15:19
Chinafonini posseduti: N9500, JIAYU S3 ADVANCE

Re: Coronavirus e la stupidità degli italiani

Messaggiodi frk il 28/07/2021, 16:50

...si, ma perchè manifestare per una cosa che è stata già decisa, se si è d'accordo? Ovvio che protestano solo quelli che non sono d'accordo. Inoltre, essere contro il green pass non è uguale ad essere contro i vaccini. :nono:

Senza polemica, eh! :ok:
«Puoi guardare in faccia un ladro, ma non puoi guardare in faccia un bugiardo."
Paul Theroux - Hotel Honolulu
Avatar utente
frk
Site Admin
 
Messaggi: 27021
Iscritto il: 10/09/2008, 12:03
Chinafonini posseduti: Prince A960, JinPeng S6186, Smart M89, A7272+, Mpie MP108

Re: Coronavirus e la stupidità degli italiani

Messaggiodi gerko il 28/07/2021, 18:12

Hai ragione , sono due cose affiancate ma separate.
Non sarebbero manifestazioni per protestare in quel caso, ma per appoggiare. Per dare visibilità ad un pensiero che appunto non sarebbe, come solitamente, contrario.
>> - Basta una mascherina - <<
Vacciniamoci altrimenti se non ci si fida tanto vale non andare mai all'ospedale!
Avatar utente
gerko
chinasupremo
 
Messaggi: 3957
Iscritto il: 13/09/2011, 18:33
Chinafonini posseduti: JIAYU G2+ White, Cubot H1 Gold.

Re: Coronavirus e la stupidità degli italiani

Messaggiodi frk il 15/09/2021, 17:06

Da mesi evito di aggiornare questo topic anche per non rischiare di venire accomunato a certe posizioni radicali pretestuose e spesso viziate da ignoranza, ma dopo aver amaramente constatato come tutta la stampa nostrana abbia comunque deciso di generalizzare e banalizzare al ritmo dei tamburi della propaganda del pensiero unico, sento di voler esternare questa mia amarezza, che ho scoperto comune a molte altre persone.

Per affrontare, e auspicabilmente sconfiggere, questa pandemia, si potevano e si dovevano fare diverse cose. Bisognava applicare i lockdown nei momenti di maggior diffusione. Bisognava educare i cittadini alla pratica del distanziamento sociale. Bisognava educarli all'utilizzo della mascherina e dei presidi di protezione individuale. Bisognava far capire che l'uitilizzo di tali presidi non esonera dal distanziamento. Bisognava mantenere un contingentamento degli ingressi negli esercizi commericlai e nei luoghi pubblici al chiuso. Bisognava far si che tali misure venissero rispettate, con controlli capillari. Bisognava applicare sanzioni a chi non li rispettava, e non limitarsi a fermare automobili a campione mentre frotte di persone a piedi si abbracciavano e baciavano.
TUTTE queste cose dovevano esser fatte dalle autorità che ci governano. E, a noi cittadini, veniva chiesto l'azzardo di vaccinarci con un farmaco sperimentale sulla cui efficacia e non pericolosità non eiste attualmnente una voce univoca (basta guardare le trasmissioni di informazione di una sola giornata per sentire dati assoluttamente contraddittori).

Questo sacrificio civico che ci veniva chiesto, però, era a fronte di tutte le misure descritte sopra, che erano la parte del patto che spettava a loro, alle autorità. Ma questa parte del patto non è stata rispettata.
Lo scorso anno, con centinaia di morti quotidiani, nel periodo più funesto del contagio, si è preferito evitare il lockdown perchè l'economia era più importante delle vite umane. Si è preferito rimuovere le limitazioni di accesso a negozi e supermercati, lasciando frotte di persone a strusciarsi tra loro tra gli scaffali. Si è preferito che la gente credesse che la sola mascherina li mettesse al riparo dal contagio, solo per far si che tutti continuassero a lavorare, a produrre, a spendere. Si è preferito ripartire con i campionati sportivi, in cerca di un facile consenso, che però va totalmente in disaccordo con le esigenze di pubblica sicurezza.
Addirittura si è colpevolmente preferito dare vergognosamente impulso alla pandemia permettendo quegli ignobili e allucinanti festeggiamenti per i campionati europei di calcio nella capitale, sotto lo sguardo complice del Presidente della Repubblica e di tutte le autorità istituzionali!

E adesso, quelle stesse autorità che hanno mancato così gravemente, e che sono indirettamente responsabili del protrarsi di una pandemia che altrove (in quegli stati che siamo sempre pronti ad additare come "non democratici") è stata efficacemente arginata, si permettono di dare degli irresponsabili o degli egoisti a chi non ci sta a sobbarcarsi tutto l'onere di un patto disatteso, sottoponendosi comunque ad un vaccino sperimentale la cui conoscenza è perlomeno ancora lacunosa? Si permettono di additare e colpevolizzare magari chi, come me, negli ultimi 18 mesi è rimasto in casa il più possibile, ha sempre indossato la mascherina e, ancora oggi, scende dal marciapiede a rischio di farsi investire per cercare DAVVERO di mantenere il distanziamento, mentre tutti gli altri non lo fanno con il beneplacito di quelle stesse autortità?
Hanno semplicemente deciso che non avevano voglia di fare tutto quel che andava fatto e preferiscono scaricare tutta la responsabilità sui cittadini, dicendo "sapete che c'è, noi dalla pandemia non vi vogliamo proteggere, perchè abbiamo a cuore solo l'economia ed il consenso politico, quindi se volete combattere il virus, vaccinatevi!"... Ma stiamo scherzando?
Lo dicono anche in televisione, i vari rappresentanti delle forze politiche: "non c'è alternativa, l'unica strada per sconfiggere il virus è vaccinarsi". E questo, al di là dell'efficacia del vaccino, è intellettualmente disonesto.
Come è disonesto accomunare tutti gli scettici sotto il comodo spauracchio dei "no vax", per distogliere l'attenzione da quanto siano invece degli azzeccagarbugli sprovveduti proprio loro, le autorità.

Ma io non ci sto ad essere mescolato con quelli che vanno in piazza senza mascherina a gridare "libertà" e altri slogan insensati. Io sono semplicemente una persona che ragiona con la propria testa, anche se capisco di star divenendo sempre più una anomalia. Ma se vi fate abbindolare dalla propaganda che vorrebbe dipingere tutti i non vaccinati come degli adepti di una setta oscurantista in stile "scientology", allora dimostrate la tesi con cui avevo aperto questo topic, ovvero che il vero virus che sta minacciando l'umanità è la stupidità, e non il covid-19.
«Puoi guardare in faccia un ladro, ma non puoi guardare in faccia un bugiardo."
Paul Theroux - Hotel Honolulu
Avatar utente
frk
Site Admin
 
Messaggi: 27021
Iscritto il: 10/09/2008, 12:03
Chinafonini posseduti: Prince A960, JinPeng S6186, Smart M89, A7272+, Mpie MP108

Re: Coronavirus e la stupidità degli italiani

Messaggiodi frk il 08/11/2021, 15:34

Continua il festival delle boiate in libertà su stampa e tv, che insultano l'intelligenza dei cittadini con una visione distorta e strumentale della attualità legata alla pandemia di covid 19. Basta fare due calcoli per capire che le affermazioni fatte dai tanti "show men" non hanno la minima logica ed il minimo conforto dei fatti, e l'ho voluto evidenziare nell'editoriale pubblicato ieri sul sito: http://www.chinafonini.it/editoriale211 ... covid.html
«Puoi guardare in faccia un ladro, ma non puoi guardare in faccia un bugiardo."
Paul Theroux - Hotel Honolulu
Avatar utente
frk
Site Admin
 
Messaggi: 27021
Iscritto il: 10/09/2008, 12:03
Chinafonini posseduti: Prince A960, JinPeng S6186, Smart M89, A7272+, Mpie MP108

Re: Coronavirus e la stupidità degli italiani

Messaggiodi gerko il 15/11/2021, 20:34

Sono d'accordo sul terrorismo fatto, da ambo i lati lati però, ma sostenere che il vaccino è sperimentale ad oggi è sbagliato. Anche se fosse, ormai lo hanno sperimentato tutti quelli che da Marzo si sono vaccinati. Parliamo di miliardi di persone. Quindi dire che non ci si vaccina perchè è sperimentale non è da persona che ragiona. Posso capire la paura, ma allora non bisogna nemmeno prendere l'aspirina, visto che ammazza pure lei.
Sono anche strasicuro che agisci in maniera super responsabile in quanto sei una persona seria, ma purtroppo parliamo di un nemico invisibile e volatile. Per essere veramente sicuri si dovrebbe vivere veramente come eremiti, anche perchè gli altri, difficilmente sono super attenti, anzi, come hai detto si aggregano uno attaccato all'altro per manifestare urlando e sputandosi in faccia. Non proprio da comportamento anticovid, e se tra quei scellerati c'è qualcuno con cui poi tu in buona fede vieni a contatto, anche se stai attento va tutto a puttan.. .

Io ho la terza dose tra poco, preferisco il braccio indolenzito per 1 giorno piuttosto che rischiare di finire in rianimazione e forse morire senza aria.

Sempre parlando tra noi che abbiamo rispetto reciproco. :-)
>> - Basta una mascherina - <<
Vacciniamoci altrimenti se non ci si fida tanto vale non andare mai all'ospedale!
Avatar utente
gerko
chinasupremo
 
Messaggi: 3957
Iscritto il: 13/09/2011, 18:33
Chinafonini posseduti: JIAYU G2+ White, Cubot H1 Gold.

Re: Coronavirus e la stupidità degli italiani

Messaggiodi SunnyExplorer il 16/11/2021, 19:50

Io, nell'attesa che debba sottopormi alla 3a dose, la 2a l'ho fatta ai primi di maggio, stò sperimentando le enormi potenzialità che mi fornisce il terzo occhio, che mi è cresciuto dietro la nuca!!!! :lol: :lol: :lol: :lol:
Ho notato anche che lo smartphone, ha una copertura più stabile, rispetto a prima, quando lo tengo vicino a me! Sarà sicuramente dovuto al microchip, che mi è stato impiantato a febbraio, con la 1a dose!!! :lol: :bigsmile:
SunnyExplorer
chinadiscepolo
 
Messaggi: 303
Iscritto il: 03/11/2013, 15:19
Chinafonini posseduti: N9500, JIAYU S3 ADVANCE

Re: Coronavirus e la stupidità degli italiani

Messaggiodi frk il 17/11/2021, 11:31

gerko ha scritto:Sono d'accordo sul terrorismo fatto, da ambo i lati lati però, ma sostenere che il vaccino è sperimentale ad oggi è sbagliato. Anche se fosse, ormai lo hanno sperimentato tutti quelli che da Marzo si sono vaccinati. Parliamo di miliardi di persone. Quindi dire che non ci si vaccina perchè è sperimentale non è da persona che ragiona. Posso capire la paura, ma allora non bisogna nemmeno prendere l'aspirina, visto che ammazza pure lei.
Sono anche strasicuro che agisci in maniera super responsabile in quanto sei una persona seria, ma purtroppo parliamo di un nemico invisibile e volatile. Per essere veramente sicuri si dovrebbe vivere veramente come eremiti, anche perchè gli altri, difficilmente sono super attenti, anzi, come hai detto si aggregano uno attaccato all'altro per manifestare urlando e sputandosi in faccia. Non proprio da comportamento anticovid, e se tra quei scellerati c'è qualcuno con cui poi tu in buona fede vieni a contatto, anche se stai attento va tutto a puttan.. .

Io ho la terza dose tra poco, preferisco il braccio indolenzito per 1 giorno piuttosto che rischiare di finire in rianimazione e forse morire senza aria.

Sempre parlando tra noi che abbiamo rispetto reciproco. :-)


Ovviamente si può dire tutto con il rispetto che abbiamo tra noi, però francamentge non mi aspettavo da voi le stesse obiezioni che si sentono in tv, che sono inconsistenti e disoneste.

Il vaccino anti-covid (anzi, i vaccini, perchè sono più d'uno e pure molto diversi tra loro) è sperimentale per due semplici motivi:
- non è stato seguito il normale iter sperimentale e non si ha letteratura clinica sugli effetti a distanza di 3, 5 o 10 anni, perchè 3 anni fa nemmeno esisteva
- può essere somministrato solo dietro consenso informato volontario, proprio perchè la scienza non può assumersene la responsabilità
Semplicissimo. Prima fake news dei media smascherata.

Dire che preferisci il braccio indolenzito è una involontaria mistificazione dei fatti, perchè sai benissimo che il rischio non è solo quello, altrimenti io potrei dire che preferisco "beccarmi quello che è solo un raffreddore": in entrambi i casi staremmo facendo una minimizzazione fuorviante.
Anche se sono pochi (mi sembra 16 su 100.000), i casi di reazione avversa letale sono documentati: quindi, seppure il rischio è bassissimo, tu rischi comunque la morte, quando ti vaccini. E non solo: mentre il covid-19 è una piaga naturale, e non te lo vai certo a prendere apposta, il vaccino sei tu che vai a fartelo iniettare dall'industria farmacologica (che di certo non brilla per etica). Quindi, anche se il virus uccide molto di più del vaccino, permetti che mi roderebbe molto di più il culo a morire per una cosa che sono andato a farmi iniettare volontariamente piuttosto che per un virus che ho cercato in ogni modo di evitare?
«Puoi guardare in faccia un ladro, ma non puoi guardare in faccia un bugiardo."
Paul Theroux - Hotel Honolulu
Avatar utente
frk
Site Admin
 
Messaggi: 27021
Iscritto il: 10/09/2008, 12:03
Chinafonini posseduti: Prince A960, JinPeng S6186, Smart M89, A7272+, Mpie MP108

Re: Coronavirus e la stupidità degli italiani

Messaggiodi frk il 17/11/2021, 11:41

SunnyExplorer ha scritto:Io, nell'attesa che debba sottopormi alla 3a dose, la 2a l'ho fatta ai primi di maggio, stò sperimentando le enormi potenzialità che mi fornisce il terzo occhio, che mi è cresciuto dietro la nuca!!!! :lol: :lol: :lol: :lol:
Ho notato anche che lo smartphone, ha una copertura più stabile, rispetto a prima, quando lo tengo vicino a me! Sarà sicuramente dovuto al microchip, che mi è stato impiantato a febbraio, con la 1a dose!!! :lol: :bigsmile:


Devo confessarti che a me non fa ridere per nulla, perchè ridicolizzare chi la pensa diversamente è il modo in cui si stanno plagiando le masse a pensare tutte la stessa cosa, a rinunciare a usare i propri cervelli. Mi ricorda quando io facevo notare la criticità nell'uso dello smartphone e la gente mi accomunava a quelli che parlavano delle scie chimiche... Il bello è che non siete nemmeno più voi a decidere cosa sia ridicolo, ma vi viene dettato dall'alto, e tutti giù ad accodarvi "scie chimiche, che pazzi"... Devo ricordare che le stesse prese per il culo venivano mosse verso Galileo quando sosteneva che la terra fosse rotonda?

Le obiezioni contro il vaccino ed il green pass sono molteplici ed articolate, se in tv per screditare questa posizione intervistano solo pazzi fuori di testa che dicono cose assurde, siete voi stupidi a credere che siano quelle le motivazioni di chi la pensa diversamente. Ma non vi accorgete che vi stanno manando per il naso? Credete davvero che 7 milioni di persone non si vaccinano perchè credono che sia un veleno, un microchip o perchè gli è apparsa la madonna??? Se è così, siete ancor più stupidi di quanto io credessi...

E comunque, queste battute, prova ad andare a farle ai parenti di quei 16 su 100.000 che sono morti in seguito ad una reazione avversa al vaccino, vediamo se ride qualcuno...
«Puoi guardare in faccia un ladro, ma non puoi guardare in faccia un bugiardo."
Paul Theroux - Hotel Honolulu
Avatar utente
frk
Site Admin
 
Messaggi: 27021
Iscritto il: 10/09/2008, 12:03
Chinafonini posseduti: Prince A960, JinPeng S6186, Smart M89, A7272+, Mpie MP108

Re: Coronavirus e la stupidità degli italiani

Messaggiodi gerko il 18/11/2021, 1:32

frk ha scritto:Ovviamente si può dire tutto con il rispetto che abbiamo tra noi, però francamentge non mi aspettavo da voi le stesse obiezioni che si sentono in tv, che sono inconsistenti e disoneste.

Il vaccino anti-covid (anzi, i vaccini, perchè sono più d'uno e pure molto diversi tra loro) è sperimentale per due semplici motivi:
- non è stato seguito il normale iter sperimentale e non si ha letteratura clinica sugli effetti a distanza di 3, 5 o 10 anni, perchè 3 anni fa nemmeno esisteva
- può essere somministrato solo dietro consenso informato volontario, proprio perchè la scienza non può assumersene la responsabilità
Semplicissimo. Prima fake news dei media smascherata.

Dire che preferisci il braccio indolenzito è una involontaria mistificazione dei fatti, perchè sai benissimo che il rischio non è solo quello, altrimenti io potrei dire che preferisco "beccarmi quello che è solo un raffreddore": in entrambi i casi staremmo facendo una minimizzazione fuorviante.
Anche se sono pochi (mi sembra 16 su 100.000), i casi di reazione avversa letale sono documentati: quindi, seppure il rischio è bassissimo, tu rischi comunque la morte, quando ti vaccini. E non solo: mentre il covid-19 è una piaga naturale, e non te lo vai certo a prendere apposta, il vaccino sei tu che vai a fartelo iniettare dall'industria farmacologica (che di certo non brilla per etica). Quindi, anche se il virus uccide molto di più del vaccino, permetti che mi roderebbe molto di più il culo a morire per una cosa che sono andato a farmi iniettare volontariamente piuttosto che per un virus che ho cercato in ogni modo di evitare?


Invece purtroppo so benissimo qual'è il rischio contrario, ben oltre un braccio indolenzito o un giorno spossato o con febbre. Se si ammalano un sacco di persone come nell'inverno scorso, i posti all'ospedale per tutti non ci sono, e si finisce per morire "strozzati", mancando l'aria nei polmoni.
Vogliamo metterla che fanno male sia il vaccino che il covid, va bene diciamo pure così, ma ipotizziamo allora con le probabilità di rimanerci morto.
Se ci si vaccina:
- in piccolissima parte puoi avere una reazione al vaccino talmente forte da morirci (e comunque vieni curato per tentare di salvarti)
- puoi prenderti comunque il covid ma ti fa poco o come una polmonite e al massimo vai in ospedale in osservazione, ma quasi sicuramente stai a casa a riposo. Negli ospedali i posti ci sono perchè non ci sono affollamenti.
- puoi essere effettivamente sfortunato o estremamente debole e prenderti il covid che ti uccide ugualmente.

Se non ci si vaccina:
- ovviamente quella piccolissima possibilità di avere avversione al vaccino non c'è e non puoi morirci.
- puoi prenderti il covid e puoi finire all'ospedale, magari basta anche tenerti in osservazione o se peggiori darti ossigeno o quel che è, qua però(nella nostra simulazione) nessuno è vaccinato, quindi in tanti cercano di andare all'ospedale, ma una metà devono stare a casa e aspettare i posti liberi, di questi metà muoiono perchè non hanno potuto nemmeno avere cure basilari come l'ossigeno. Passando a quelli dentro, senza cure pesanti in intensiva, molti si aggravano e muoiono, altri invece con cure basilari tornano a casa.
- se sei debole o sfortunato muori comunque di covid come se ti vaccini, ma se ti prende male, anche se sei uno sportivo sano puoi morire di covid, soprattutto se non puoi entrare all'ospedale pieno.

Poi possiamo parlare di tutta la roba che gira attorno, e non è un' invenzione che se gli ospedali sono intasati da malati di covid le cure degli altri reparti vengono molto dilungate, e quegli stessi pazienti muoiono, non di covid diretto, ma a causa del covid. Se hai ad esempio un tumore da operare perchè si sta evolvendo in un cancro, se ti spostano l'operazione di 1 anno, probabilmente non ci arrivi perchè muori prima.

Aggiungo poi che quel 16 su 100.000 è sbagliato, il dato vero è 0,2 morti certi su 1.000.000 dosi somministrate, qualcuno ci ha ricamato sopra e ha scritto male i dati. Leggi il report e vedrai che è molto meno letale. 16 su 100.000 effettivamente era preoccupante, sebbene lontano dai numeri del covid
https://www.aifa.gov.it/documents/20142/1315190/Rapporto_sorveglianza_vaccini_COVID-19_9.pdf

Ho anche fatto una tabella di comparazione.(Se trovi errori di calcolo dimmelo pure)
https://imgur.com/a/V13aWZO

Ad oggi, comunque, oltre alla sperimentazione normale anche se accelerata, ma dovuto al gran numero di partecipanti, puoi contare sulla "sperimentazione extra" di 3.234.759.178 di persone vaccinate al mondo con 2 dosi. Ben oltre ogni altra sperimentazione mai possibile al mondo.

Se poi tu sei con una malattia per cui è sconsigliato, fai benissimo a non volerti vaccinare, questo è ovvio.
>> - Basta una mascherina - <<
Vacciniamoci altrimenti se non ci si fida tanto vale non andare mai all'ospedale!
Avatar utente
gerko
chinasupremo
 
Messaggi: 3957
Iscritto il: 13/09/2011, 18:33
Chinafonini posseduti: JIAYU G2+ White, Cubot H1 Gold.

PrecedenteProssimo

Torna a Il circolo dei "chinofili"

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron