Perché java è insostituibile?

Caratteristiche tecniche, richiesta info su modelli, consigli pre-acquisto

Perché java è insostituibile?

Messaggiodi Rahab il 31/10/2008, 22:01

Paolo (in particolare),

in altro topic hai scritto che ritieni java insostituibile; in effetti la tua selezione di chinafonini è scremata soprattutto attraverso questo paramentro.
Io ho sempre pensato che di java potrei farne a meno agevolmente, ma mi è venuta comunque la curiosità di conoscere bene le tue argomentazioni anche perché - non utilizzandolo da nessuna parte - sicuramente non so valutarne le effettive potenzialità a prescindere dai giochi.
Quindi potremmo dire: per chi è insostituibile java? Per quali servizi?
Ovviamente il mio post è aperto a tutti; ho citato il Kapo perché la sua scelta è esemplificativa.
Parlarne credo sia utile, proprio per capire gli ambiti di utilizzo di uno strumento che indubbiamente sta prendendo sempre più piede.
[Planet Computers "Gemini"]
Avatar utente
Rahab
Moderatore Onorario
 
Messaggi: 4924
Iscritto il: 13/10/2008, 23:27
Località: Repubblica Serenissima
Chinafonini posseduti: D33 Dvb-t, E88+, H2000, Star X18i 2.3, Thl W3+, zte 697s

Re: Perché java è insostituibile?

Messaggiodi frk il 01/11/2008, 1:54

Ottima domanda!

Dunque, personalmente, ormai da anni il cellulare mi è di indispensabile ausilio per alcune operazioni da "organizer": la sveglia è stata la prima cosa che tutti abbiamo usato, smettendo di portarci appresso appositi aggeggi quando dormiamo fuori. Poi l'agenda: sono l'unico della mia cerchia di amici che si ricorda sempre i compleanni di tutti... il mio Nokia, a qualunque ora mi sveglio (feature non comune ad altre marche) mi avverte di eventuali ricorrenze. Infine gli appunti (o "note") quando sono in giro e devo segnarmi un prezzo di un prodotto o il titolo di un libro, utilizzo il cellulare.

Quindi, visto che dobbiamo portarcelo sempre appresso, è comodo che il cellulare faccia un pò da mini-computer! Spinto da tale ottica ho voluto provare degli smartphone con Windows Mobile... rimanendo delusissimo! La grande espandibilità di WM si paga al prezzo di una enorme perdità di intutitività e di flessibilità (obbligo di usare MS Office per sincronizzare il telefono, minore autonomia, gestione messaggi scomoda, carenza di strumenti di base - manca anche il blocco note!).

Insomma, sono giunto alla conclusione che il miglior organizer è un semplice cellulare con buoni strumenti PIM, come i Nokia serie 40 (senza voler fare pubblicità, anche perchè di difetti ne hanno, eccome!).

Ecco dove entra in ballo Java: se qualche strumento manca, possiamo, in molti casi, integrarlo con una applicazione java! Ad esempio: acquistato il mio Prince A960 non immagini che delusione nello scoprire che manca un blocco note! ...3 pollici di schermo touchscreen e non posso nemmeno scrivere due appunti??? Ecco che grazie a Mini Notepad ho potuto colmare la lacuna!
Chi vive in una grande metropoli come me, spesso preferisce lasciare la macchina sotto casa e prendere i mezzi pubblici... come impegnare spostamenti di oltre un'ora? Leggendo un buon libro! Ecco che ci vengono incontro diversi programmini java che permettono di leggere file testuali di lunghezza "importante" salvando ogni volta il punto in cui arriviamo! ...e su uno schermo da 3 pollici non ci roviniamo neanche la vista! ;-)
Un altro esempio è dato dai "gestori di liste" o "list managers": puoi redigere liste di item con dettagli aggiuntivi e segnare ogni item come "già fatto" o no... utilissime per i regali di natale, per la lista della spesa e tante altre cose.
Poi ci sono semplici programmini per tenere traccia delle spese giornaliere, del nostro allenamento e tanto altro ancora!

L'unica pecca di java è che non può sopperire alle carenze di sveglia e agenda: pare che java non sia in grado di interfacciarsi con l'orologio del telefono, quindi se l'agenda originale fa schifo (come quella dei chinafonini) ce la teniamo così!

Ecco, comunque, perchè ritengo java indispensabile.
"...a me pare che alla gente non dispiaccia essere abbindolata, se solo le si dice il contrario. E' quando le si dice che la stanno abbindolando che non lo sopporta."
Norman Mailer - La costa dei barbari
Avatar utente
frk
Site Admin
 
Messaggi: 26465
Iscritto il: 10/09/2008, 11:03
Chinafonini posseduti: Prince A960, JinPeng S6186, Smart M89, A7272+, Mpie MP108

Re: Perché java è insostituibile?

Messaggiodi Rahab il 01/11/2008, 10:08

Ottima risposta! :bigsmile:
Mette in luce chiaramente il motivo per cui non ho mai sentito l'esigenza di utilizzare java ... :fischio:
Perché tutte le cose che potrei fare tramite java nel cellulare, già le faccio col palmare che mi porto sempre appresso! :-p
Si tratta proprio di un approccio radicalmente opposto. Io, che amo scrivere (si sarà notato ... ho anche pubblicato), non riesco ad esempio a concepire l'idea di farlo su un cellulare. Di più: quello che mi limita molto anche nei palmari è la mancanza di una tastiera. Dopo un avvio glorioso su uno Psion 5MX (praticamente lo zio di symbian alla relase 5), un proseguio su un Clie con tastierino (diciamo un Palm) che comunque non mi soddisfacieva pienamente e un esperimento con uno Sharp Zaurus con linux (potenzialmente strabiliante, ma difficile da gestire), sono tornato ad utilizzare lo Psion: un palmare uscito nel mercato 9 anni fa, ma ancora insuperabile per molte cose (ad esempio la possibilità di scrivere in rtf con oggetti attraverso una tastiera funzionale o la durata di 30 ore di batteria). Quindi quasi tutto ciò di quello che tu fai con Java, io lo faccio con lo Psion.
Ne parlo qui sommariamente perché, pur andando leggermente OT, mi sembra interessante confrontare le diverse esigenze; in fin dei conti ce ne saranno altri come me (palmaristi dalla prima ora) che si chiederanno se Java gli possa cambiare la vita ... ;-)
Mi sembra interessante questo aspetto: tu giustamente trovi indispensabile java perché ti permette di "palmarizzare" il cellulare portandoti appresso solo quello; io invece trovo interessanti i chinafonini per il loro aspetto complementare al palmare. Nel senso che ad esempio il mio Psion ha pur sempre uno schermo a 16 tonalità di grigio e difetta di porte che nel 2000 semplicemente non esistevano o non erano considerate importanti (posso riprodurre mp3, ma non ho un jack per le cuffie :-p ); nonostante l'età tecnologicamente veneranda, è un ottimo strumento di produttività ma è carente nella multimedialità.
Da ciò la mia ricerca di un cellulare che possa contenere molti dati mutlimediali (musica, video, tv) a prescindere dalle funzionalità pim.
Di fatto il mio approccio è il seguente: premesso che per me il palmare è insostituibile e che comunque mi porterei appresso anche un cellulare, a questo punto è necessario che il cellulare compensi le carenze del palmare.
Per questo motivo il tuo elenco presente sul sito per me è troppo restrittivo: scartando tutto ciò che non ha java, scarti pure terminali che avrebbero ottime potenzialità multimediali (pensa alla 50 ina di modelli con supporto a memoria estesa di 8 gb).
... Questo è indirettamente un invito a considerare una nuova selezione di modelli nel sito ... :blush:
Quindi potremmo dire che java è indispensabile per coloro i quali non sopportino l'idea di avere un palmare a portata di mano e che cerchino di sopperire a quella mancanza nel cellulare stesso; è trascurabile per chi sia già in possesso di strumenti analoghi, pur con la limitazione di portarsi via un dispositivo in più (ma a questo proposito si potrebbe pure dire che comunque un palmare con tastiera ha ancora qualche freccia al suo arco in più di un pur evolutissimo smartphone).
Grazie per avermi fatto riflettere! 8-)
[Planet Computers "Gemini"]
Avatar utente
Rahab
Moderatore Onorario
 
Messaggi: 4924
Iscritto il: 13/10/2008, 23:27
Località: Repubblica Serenissima
Chinafonini posseduti: D33 Dvb-t, E88+, H2000, Star X18i 2.3, Thl W3+, zte 697s

Re: Perché java è insostituibile?

Messaggiodi frk il 01/11/2008, 16:37

Il tuo discorso non fa una piega, ovvio che se tu hai comunque sempre appresso un palmare le (limitate) funzionalità produttive di un telefono non siano una priorità.

Mi fa molto piacere sapere della tua esperienza "palmaristica", credo che prima o poi approfitterò della tua competenza per fugare dubbi e curiosità sulla produttività portatile! :bigsmile:

Riguardo il tuo appunto sulla limitatezza degli elenchi presenti sul sito, ti spiego perchè non penso sia una buona idea aggiungere anche i modelli privi di java: a parte il fatto che sarebbero oggettivamente troppi per stargli dietro (già così aggiorno a fatica le liste) credo che una lista di tutti i modelli sarebbe oggettivamente inutile! In pratica TUTTI i chinafonini sono in grado di riprodurre musica e filmati, hanno il touchscreen, una fotocamera e memoria espandibile! Se uno non ha esigenze particolari (come le mie), gli basta andare sul sito di uno dei rivenditori affidabili segnalati da noi, e scegliere tra la marea di modelli disponibili... che senso ha ricopiarli tutti nelle mie liste?
L'utilità degli elenchi nasce in risposta a tutti quegli utenti (e ti sarai accorto che sono tanti) che continuano a chiedere "come si installano giochi e programmi" su telefoni che non hanno tale possibilità: mi piacerebbe evitare delusioni a tutti coloro (e ancora, sono tanti) che pensano che sia scontato nel 2008 poter "installare roba" su un cellulare.

Io, in primis, mi son dovuto fare una cernita faticosissima per scegliere il mio chinafonino: spero che i miei elenchi risparmino la stessa fatica a chi vuole un chinafonino java! ;-)

Grazie per avermi dato l'occasione di spiegare tale apparente limite del mio sito! :ehgia:
"...a me pare che alla gente non dispiaccia essere abbindolata, se solo le si dice il contrario. E' quando le si dice che la stanno abbindolando che non lo sopporta."
Norman Mailer - La costa dei barbari
Avatar utente
frk
Site Admin
 
Messaggi: 26465
Iscritto il: 10/09/2008, 11:03
Chinafonini posseduti: Prince A960, JinPeng S6186, Smart M89, A7272+, Mpie MP108


Torna a Discussioni generiche sui chinafonini - telefoni cellulari cinesi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti