Rulli semiprofessionali e tecnologia connessa per il ciclismo

Volete parlare di MP3, autoradio, navigatori etc? Fatelo qui.

Re: Rulli semiprofessionali e tecnologia connessa per il ciclismo

Messaggiodi style2style il 24/09/2017, 19:52

Vi do un consiglio se volete una MTB non compratele assolutamente nei supermercati sono di una qualita estremamente scadente.
Non ci posso nemmeno credere non volevo credere ai miei occhi constatare un usura talmente elevata delle corone dentate del cambio posteriore :-o
Questi ingranaggi li fanno con l oro d olanda :lol: presa 5 anni fa di scorta per 59 euro in un Bennet in chiusura,ma azz :-o
Usata sempre di scorta per poco tempo :mumble: ,ma e anche vero che i rulli sfasciano le bici molto piu in fretta perche hanno una postura non da normale uso ma questo non giustifica un usura cosi elevata. :mumble:
Consumare gli ingranaggi a livello del copertone posteriore :-o
Aveva propio ragione il mio amico mestro artigiano da una vita intenditore di biciclette....-quelle da supermercato si sfasciano in sei mesi con uso regolare,non vanno bene nemmeno a farsi il giretto serale per andare al bar dello sport a bersi il caffe,vabbe che poi ci guadagno di piu io nelle riparazione che a vendere un prodotto di qualita al cliente,poi mi fa ti faccio vedere che razza di cuscinetti che ci mettono nel mozzo o perno pedali,apre una scatola mi tira fuori un cuscinetto che ha nulla di cuscinetto non aveva nemmeno le sfere di acciaio,ma era tutto un solo pezzo stampato dalla forma di una grande ranella con un diametro di 6 cm larga 1 cm e fonda di un paio di cm,in mezzo ci passava il perno,ricoperta di grasso meccanico scadente che con 10km si sciogle, si usura dopo il perno non gira piu ma gira insieme alla ranella che a sua volta va a fregare con il contenitore-telaio bici diventando cosi la pedalata dura e lamentandosi con il meccanico dopo.
E anche la mia e cosi lo smontata oggi e cio messo io del grasso meccanico con la G maiuscola..
Le mie bici non vedono mai meccanico,ci penso io.
Ora questa da supermercato e l altra Mtb quasi sfasciata Artigianale le uso come di riserva di due ne faro una finche ci sono i pezzi ancora recuperabili..come ho fatto con altre tre antecedenti,tutte prese nuove come l ibrida di quest inverno scorso,cinque mtb piu l ibrida a dicembre non e male come usura in 18 anni di attivita,si parla di circa 9-10mila km anno con percosi misti strada sterrato.
Nemmeno quando mi concedo le vacanze non smetto di fare sport debbo propio star male per non farne.
Oggi su un tablet il piu piccolo da 7 pollici il nordmande che tra l altro non lo neanche recensito in questo forum,pensavo che ieri sera mi avesse lasciato per vita migliore a carica piena non si accendeva piu,le ho provate tutte,ho avuto la genialita di spingere,il foro dietro del reset ed e ripartito subito :applausi: :applausi:
Gli applausi me li faccio da soli :lol: ...dopo 10 mesi di vita mi sembrava prematura la sua scomparsa :lol: :lol: :lol:
Gia che ha il display difettato,mi sarebbe dispiaciuto un pochino :lol:poverino :ciao:
style2style
 

Re: Rulli semiprofessionali e tecnologia connessa per il ciclismo

Messaggiodi gerko il 24/09/2017, 21:24

I denti del cambio si concumano?? Che bassa qualità che c'è al giorno d'oggi.
25 anni fa circa mi comrparono una MTB al Mercatone Uno. A parte le gomme che da qualche anno non tengono più l'aria e il cambio diventato ora impreciso, è sempre andata bene, e il Mercatone era paragonabile ad un supermercato. Per me il problema è sempre la qualità generale abbasatasi di tantissimo.
Quelli che hai trovato nelle ruote sono sempre cuscinetti, ma a fascie di metallo che ruotano una attorno all'altra, ovviamente hanno uno scorrimento ben diverso dalle sfere. Se invece ci avevi trovato una boccola allora si che era da mettersi le mani in testa. :bigsmile:

Ciao Style.
Leggere senza interagire svuota il web di contenuti, scrivi qualcosa anche tu, condividi le tue esperienze.
Avatar utente
gerko
chinasupremo
 
Messaggi: 3746
Iscritto il: 13/09/2011, 18:33
Chinafonini posseduti: JIAYU G2+ White, Cubot H1 Gold.

Re: Rulli semiprofessionali e tecnologia connessa per il ciclismo

Messaggiodi style2style il 26/09/2017, 14:35

Gerco quelli che dici tu sono quelli delle ruote che si consumano nel tempo anch essi, che rendono la bici ballerina ho 3-4 cerchioni cosi, dicevo i cuscinetti del perno dei pedali,all interno dopo smontati ci possono essere dai 2 ai 4 cuscinetti con sfere interne che ruotano quando pedali attorno al perno che regge le 2 pedaliere esterne,sulle biciclette da supermercato di solito come mi ha detto il meccanico-conoscente ne montano di 2 tipi i cuscinetti che sembrano due ranelle giganti oppure cuscinetti con sfere con materiale di scarsa qualita che in giro di poco tempo si usurano consumandosi perdendo vere scaglie di metallo,in poche parole si sfasciano.
Per non parlare dei freni,i pedali dove appoggi i piedi,i copertoni,le selle che saltano :-( :-( :-(
Chi le conosce ci sta lontano.
style2style
 

Re: Rulli semiprofessionali e tecnologia connessa per il ciclismo

Messaggiodi style2style il 04/11/2017, 22:12

Ciao ultimamente tra tanti lavori che sto eseguendo ho trovato del tempo per costruirmi un porta tablet da muro da 0-13.3 bollici in legno e una mensola porta sistema audio a jack con una piccola asta di 4 centimetri obliqua per l antenna tvd-t.
Entrambe di colore noce con cera trasparente satinata,con bordi arrotondati.
Un bel lavoretto non troppo impegnativo quando si ha tutta l attrezzatura a casa per il fai da te e una certa manualita.
Il problema sono sempre i fili che abbondano ma ho costruito un spazio sotto mensola e sotto porta tablet per tenerli raggruppati e nascosti.
Per la bici Mtb invece la Mirage da supermercato piu di un mese fa mi si e divelta la pedaliera destra cosi ho avuto l idea di prendere un asta di 50 cm filetta,quelle che usano in edilizia industriale per avvitare al suolo fatto di cemento armato, piloni in ferro o acciaio per la tenuta di tetti e tettoie,ne ho tagliata 16 cm circa perche 3-4 cm me li porta via i 2 bulloni di tenuta,piu il spazio dove andava avvitato il pedale e un bullone autobloccante all estremita esterna.
Mi sarebbe costato molto piu tempo prendermi l attrezzatura per ri-affilare l asta,per non parlare della fatica a mano o farla con il trapano avvitatore,ma per quest ultima non so se avevo il diametro giusto non ho nemmeno controllato.
La pedaliera sinistra e inclinata di una diecina di gradi finche tiene....
Eh si le biciclette cinesi,vietnamite o del bangladesh cari miei fa rima con l oro d Olanda non vale una Minchia...scusate il termine..
Con questo sistema consiglio di usare calzature vecchie e che non usate piu,vi mangia la suola con il tempo,a me fa piacere perche me le tolgo di mezzo ma non prima di averle usate fino all ultimo... :shock:
Fino ad un anno fa ci pensava,a farmi fuore le scarpe, altre 2 attivita sportive abbastanza diffuse la camminata veloce che consiste una velocita media tra i 6-9 km l ora,qui dipende molto dall altezza ,e il tracking,non pensate che il tracking sia un esclusiva della montagna,eh, la si si puo praticare anche tra laghi,fiumi e pianura boschiva ,attivita,comunque,che andavano ad affiancarsi al ciclismo,la principale...ma poi andava a periodi.
Per i tablet invece il Kirk Starter mi sta facendo incavolare comincia ad avere problemi di connessione forse e ora di reset e lasciarlo riposare...
Cosi cio alloggiato l Empire con windows 7,questo
viewtopic.php?f=24&t=18369
per il momento sto usando youtube l audio e alto a stesso livello del MiiA forse qualcosina in piu,sfrutta la potenza audio della periferica.
Il Display e di minor qualita rispetto al MiiA,che invece nell Empire, e deve essere posizionato bene di fronte a te,altrimenti perde bene di visuale...
..buona serata.. :ciao:
style2style
 

Re: Rulli semiprofessionali e tecnologia connessa per il ciclismo

Messaggiodi frk il 05/11/2017, 14:00

Complimenti style, ammiro ed invidio un pò la tua propensione per il fai da te. Ho sempre ammirato chi riesce a costruirsi gli oggetti con le proprie mani. :applausi:

Condivido la tua passione per le camminate: nonostante io non sia affatto in forma, non rinuncio a camminare tutti i giorni, almeno mezz'ora ma quasi sempre cammino 60-90 minuti a passo spedito. E' un esercizio irrinunciabile per chi non fa altra attività fisica. :sisi:
"...a me pare che alla gente non dispiaccia essere abbindolata, se solo le si dice il contrario. E' quando le si dice che la stanno abbindolando che non lo sopporta."
Norman Mailer - La costa dei barbari
Avatar utente
frk
Site Admin
 
Messaggi: 26628
Iscritto il: 10/09/2008, 12:03
Chinafonini posseduti: Prince A960, JinPeng S6186, Smart M89, A7272+, Mpie MP108

Re: Rulli semiprofessionali e tecnologia connessa per il ciclismo

Messaggiodi style2style il 05/11/2017, 21:50

La camminata veloce e una attivita di cui tutti concordano che faccia bene alla salute se viene praticata giornalmente,io riuscivo a fare in 2 ore circa dai 9 ai 11 km con la media di 5-6 km l ora per 5-6 volte la settimana e debbo dire integrata alla bici sono riuscito a mantenere per anni il peso forma con variazioni di mezzo kg in piu o in meno a seconda delle stagioni senza privarmi di nulla e cibandomi con la testa e non con la pancia.
La camminata e ideale per chi vuole diminuire di peso, brucia calorie in modo lento e costante le poche cose ---contro--- sono disponibilita di tempo costante e la si accusa di non produrre l ormone che ne riduce il senso di fame rispetto alla corsa a fine attivita in parte e vero :-(
Negli ultimi 12 mesi sono ritornato quasi totalmente al ciclismo e anche se ne faccio tanto ho avuto un sbalzo di un kg e mezzo di peso in piu,passabile :-)
Ma vorrei riportare un po l idea di quanta attivita fisica facevo per un peso forma costante ad esempio il 2016 ho praticato 138 camminate veloci alcune delle quali miste a tracking per poter tenere costanza e rettitudine uscivo a ore inusuali con buio di sera o di mattina presto.
Inoltre si aggiungeva la bici che usavo piu per mezzo di lavoro si andava sempre da un minimo di 20 al max di 33-35 al giorno.
Si capisce l enorme quantita di cuffie lettori multimediali,cellulari e smartphone consumati in tutti questi anni di attivita sportiva ---18---- :-)
Per qualche anno sono riuscito a creare un piccolo gruppo di appassionati sportivi-e, ma era sempre un problema ad organizzare,non poteva uno,non poteva l altro,cosi con il tempo ti stanchi e si preferiva la radio :-( grandissima amica di sempre.
Comunque nel web ci sono tantissime discussioni filosofiche su queste attivita ma ricordatevi il movimento fa sempre bene e sopratutto inalza la qualita della vita,e si spera la si allunga di qualcosina.... :ciao:
:ciao:
style2style
 

Re: Rulli semiprofessionali e tecnologia connessa per il ciclismo

Messaggiodi frk il 06/11/2017, 13:42

Permettimi di aggiungere una cosa in favore della camminata veloce: se siete sovrappeso la corsa diviene una attività traumatica perchè ad ogni passo il vostro peso si scarica violentemente sulle vostre articolazioni, mentre camminando il contatto piede/terreno è più dolce e quindi non traumatico. ;-)

Ovviamente la bici va ancora meglio, a patto di non usare sellini troppo piccoli e scomodi che alla lunga possono causare danni alle "parti basse".
"...a me pare che alla gente non dispiaccia essere abbindolata, se solo le si dice il contrario. E' quando le si dice che la stanno abbindolando che non lo sopporta."
Norman Mailer - La costa dei barbari
Avatar utente
frk
Site Admin
 
Messaggi: 26628
Iscritto il: 10/09/2008, 12:03
Chinafonini posseduti: Prince A960, JinPeng S6186, Smart M89, A7272+, Mpie MP108

Re: Rulli semiprofessionali e tecnologia connessa per il ciclismo

Messaggiodi style2style il 06/11/2017, 19:13

Si l avevo letto anch io selle troppo piccole possono dare problemi alla prostata e dolore nell urinare a fine attivita ci aggiungerei l inadeguata altezza del sellino per una postura piu giusta,ma un buon venditore di bici ,magari,venditore da una vita,generalmente ti sa consigliare bene in base all altezza e il peso.
Pero, sai nelle femmine il problema non si pone affatto,anzi da quello che ho letto in giro e dalle confidenze senza tabu di una conoscente di qualche anno fa l attivita ciclistica stimola i genitali femminili portandoli al piacere intenso specialmente stringendo le gambe. :fischio:
Cosa riportata in vari discussioni nel web.
Fino a un po di anni fa non l avrei mai immaginato..bene per loro e un ulteriore anti depressivo al naturale.. :bigsmile:
Ecco nell ultimo post mi ero dimenticato di scrivere una cosa sul fai da te,a me mi da molta soddisfazione a sistemarmi di tutto in casa.
Ma non mi sono mai messo in magazzino a fare creare senza uno scopo preciso lo giudico uno spreco di materiale inutile.
Comunque provengo dal mondo delle Arti e dei Mestieri per questo forse ho la spiccata voglia del fai da te..in casa mia non entrano mai i CAT ,con tutto quello che si fanno pagare,ammazza :ciao:
style2style
 

Re: Rulli semiprofessionali e tecnologia connessa per il ciclismo

Messaggiodi style2style il 13/12/2017, 16:07

Ciao tra una quindicina di giorni saranno un anno e 2 mesi circa 14 mesi di utilizzo dei rulli quotidianamente per un paio d ore assicurate e debbo dire che gli Elite sono di ottima qualita,integri come il primo giorno.
Se fossero stati usati nei mesi piu freddi dal 1 dicembre al 28 febbraio mi avrebbero gia fatto quasi 5 anni e darei 5 stelle in ogni forum.
Non ho parole, un home fitness consigliato a tutti,a patto che di tenere un po di camere d aria di scorta in casa e di utilizzare copertoni gia logorati dalla strada dall usura,sono piu silenziosi e disperdono il calore generato in fretta cosi facendo fanno durare di piu la camera d aria,non tanto la gomma ma la valvola che e quella che si guasta.
Con i tubulari da ciclismo non so il loro comportamento perche non li ho mai usati.
I tablet recensiti qui in questo forum,economici di fine serie,esattamente 5,sono piu che contento hanno funzionato e funzionano egregiamente per il loro uso di intrattenimento sportivo,anzi meglio acquistare prodotti economici di 5-7 anni fa,nuovi,che non gli ultimi semplicemente perche erano piu alla portata di tutti al tempo, quindi con molta facilita sul web si possono trovare tantissime soluzioni,consigli per risolvere eventuali problemini,grazie agli utenti del passato.
Ora potrei riporli nelle loro scatole e usare i 2 nuovi acquisti in Cina su Gearbest,fantastici per poco piu di 35 euro compreso spedizione,.. 5 anni di tecnologia di differenza nell economico si sentono eccome,comunque prossimamente scrivero qualcosa in merito.
E sempre bello maneggiare cose che ammiravi nelle vetrine, che al tempo non potevi acquistare a prezzi insensati per le propie tasche,ci metterei la firma.Saluti. :ciao:
E ci aggiungo di piu ,li rompi,ti cadono,li impalli ma che te ne frega ..li hai pagati come una serata in pizzeria :ehgia:
style2style
 

Re: Rulli semiprofessionali e tecnologia connessa per il ciclismo

Messaggiodi style2style il 15/02/2018, 22:51

A parte questo vado a confermare nei post precedenti la scarsa qualita della MTB mirage presa al bennet un bel po di anni fa usata solamente 3 mesi giusto il tempo di lisciare il copertone posteriore in 3000 km complessivi e consumare il grasso meccanico presente nelle rondelle a forma di cuscinetto presenti nel perno dei pedali :lol:
L avevo rispolverata l anno scorso e alternativamente ad un altra MTB artigianale la sto usando nei rulli il risultato corona posteriore a 7 marce con denti in ridimensionamento,il meccanismo di guida della corona a 3 marce anteriore sfasciato,la manopola del cambio posteriore di una durezza mai sentita in qualsiasi altra bici :-o
Il perno pedaliere ha un lasco su entrambi i lati di 3 millimetri sicuri ad ogni pedalatasi inclina verso destra e successivamente a sinistra ma la catena rimane saldamente posizionata sulle corone e tra un po,credo tra un paio di mesi il lasco aumentera fino a un massimo di 5 millimetri dopo di che comincera ad usurarsi il perno che andra a rodere i grossi bulloni,chiamiamoli cosi,che tengono il tutto rinchiuso nel teleio in acciaio.
Cosa vissuta precedentemente con un altra bici da supermercato Interspar ma un po piu costosa :-?
La sella originale se ne andata da un bel po,questa addirittura,la gomma da subito liscia in poco tempo e diventata ruvida e ha cominciato a sfaldarsi in pochi mesi,infine il cerchio posteriore ovalizzato.
Ha le leve dei freni in plastica...,ecco sapete cosa gli e rimasto di nuovo solamente il telaio e l apparato freni compreso il cerchio piu copertone anteriore che da blu scuro e diventato marrone :lol: forse lo faranno di liquirizia,prodotto in Bangladesh ha ha ha.
Dite un po voi io gli ho dato 59 euro nel 2014 ad oggi lo usata 9 mesi complessivi di cui 3 in strada lisciando completamente il copertone sfasciando la sella e 6 mesi nei rulli,ora la bici e meccanicamente finita,se la porto dal meccanico a sistemare cambio copertone,cerchio cuscinetti e magari anche il perno,mi viene costare come comprarne 2 al supermercato,ma questa volta con prodotti economici ma di marca percio quindi un paio d anni li faccio con un telaio pesante da portarmi appresso per farmi sudare di piu e smaltire le calorie... :lol:
Con questo non voglio dire nulla e l incontrario di nulla,ma avvertirvi se acquistate una qualsiasi bici da supermercato a cosa andate incontro.
NON andate dal vostro meccanico di fiducia a lamentarvi a dire mamma mia che pedali duri dopo qualche km fatto in bici con 100 euro che cosa pensate di acquistare, l oro d Olanda :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
Che in Italia si chiama banda...
style2style
 

PrecedenteProssimo

Torna a Altri prodotti tecnologici (cinesi e non)

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti